mercoledì 29 febbraio 2012

Ti ricordi il tuo vecchio paese? (1)

Com’era, e com’è cambiato, il Borgo Maggiore di Filo

di Agide Vandini

Credo che, prima che si perda il ricordo del paese nella prima metà del Novecento, sia il momento di dedicare nuove pagine al nostro territorio, rivisitando con cura e con l’aiuto delle persone più anziane, ma di mente ancora lucida, il nostro Borgo Maggiore, ovvero il nucleo originario del paese in Età Moderna, quella parte del centro di Filo che, per intenderci, oggi appartiene sotto l’aspetto amministrativo alla Provincia di Ferrara ed al Comune di Argenta[1] che fu in gran parte distrutto dagli eventi bellici, poi sconvolto da una ricostruzione che non ne ha certo rispettato il disegno originario.

Con la speranza di ricevere contributi di materiale inedito, cercherò nei prossimi mesi di riportare qui notizie, descrizioni particolareggiate ed immagini dei più vecchi e caratteristici edifici filesi, alcuni dei quali abbattuti o trasformati, integrando quanto già dedicato al tema su questo blog e nelle monografie affidate al web (presenti sul sito http://www.scribd.com/ ).

Va da sé che mi baserò su molta parte del materiale già presente nel mio volume dedicato al territorio (Filo la nostra terra, Faenza, Edit, 2004), ove si trova però ordinato secondo una logica espositiva di tipo diverso.

Per fare un po’ «il punto» di quanto già pubblicato, riporto, nello specchietto che segue, gli articoli presenti sull’«Irôla» e dedicati al «paese vecchio», articoli che, se del caso, richiamerò nel corso di ogni trattazione per evitare ripetizioni di testi ed immagini.

Legenda:

Data – Titolo – Link all’articolo sul blog – Link alla Monografia su Scribd

01.12.07 - Cosa può raccontarci la S-ciapèta - http://filese.blogspot.com/2007/12/cosa-pu-raccontarci-la-s-ciapta-di-filo.html

08.01.09 - L’antico Hospitale di San Giovanni a Filo - http://filese.blogspot.com/2009/01/lantico-hospitale-di-san-giovanni-in.html - Monografia: http://www.scribd.com/doc/9695193/LAntico-Hospitale-Filo

11.02.09 - Il campanile che non c’è più ... - http://filese.blogspot.com/2009/02/il-campanile-che-non-ce-piu.html

26.08.09 - L’edificazione della chiesa di Filo (Vanni Geminiani) – http://filese.blogspot.com/2009/08/normal-0-14-false-false-false-it-x-none.html

17.04.10 - Il ministro Rossoni a Filo nel 1938 (Foto inedite dal filmato «Luce») - http://filese.blogspot.com/2010/04/il-ministro-rossoni-filo-nel-1938.html

02.07.10 - Perché Filo è diviso in due? - http://filese.blogspot.com/2010/07/perche-filo-e-diviso-in-due.html

13.02.11 - Le otto chiese di Filo - http://filese.blogspot.com/2011/02/foto-gallery-di-santagata-e-non-solo.html - Monografia:

http://www.scribd.com/doc/48682684/Le-8-chiese-della-storia-di-Filo

26.03.11 - Le piantine con le otto chiese di Filo - http://filese.blogspot.com/2011/03/le-piantine-con-le-otto-chiese.html

Alcune notizie storiche intorno a tutto il paese di Filo, più specificamente riferite alla toponomastica dei luoghi e delle strade del territorio, sono state inoltre da me riportate in una decina di articoli qui pubblicati nel 2008-2009 col sottotitolo di «Mappe, Toponomastica e Segnaletica del Filese»[2], articoli poi riassunti di recente in una vera e propria «Guida» toponomastica, presentata nel corso di una serata estiva del ciclo «I Talenti». La «Guida» è annunciata in: 26.08.11 – Per le vie di Filo - Cosa ci ricordano i nomi delle nostre strade - http://filese.blogspot.com/2011/08/per-le-vie-di-filo.html Questo il link diretto alla monografia disponibile gratuitamente sul web: http://www.scribd.com/doc/63554116

L’area cittadina che sarà interessante rivisitare a fondo è quella costituita dal paese della prima metà del Novecento (fino all’immediato dopoguerra), e quindi, nella sostanza, gli edifici ai due lati della strada Provinciale, a nord della linea di Po Vecchio e dalla S-ciapèta al Fondo Masi (I Méš, o e’ Stalòñ). Questo, grosso modo, potrebbe essere, il piano di lavoro:

1. Dalla S-ciapèta al Borgo

2. Il Teatro e la Cà d Mariàz

3. I Vagóñ e la Cà Lónga

4. I caseggiati e le botteghe del centro

5. La scuola vecchia (poi Casa del Popolo) e sue adiacenze

6. La Chiesa di S.Agata e sue adiacenze

7. La Vecchia Caserma e il Palazzone

8. Dalla Cà dla Nunziadina al Fondo Masi

E’ evidente che il viaggio int e’ paéš d Fìl d ’na vôlta risulterà tanto più suggestivo quanto più sarà ricco di materiale fotografico d’epoca, materiale che, purtroppo, specialmente per certi edifici di antica data, o scarseggia, oppure risulta, al momento, inesistente.

Chi perciò possedesse materiale fotografico inedito afferente gli edifici e l’area testé descritta, ancorché gli stessi edifici fossero semplicemente visibili sullo sfondo, oppure marginali rispetto alle persone ritratte, è invitato a segnalarlo, sempre che ne abbia disponibilità a renderlo pubblico. Provvederò a farne seduta stante una copia digitale e, nella pubblicazione eventuale verranno citate, sia le persone riconoscibili che la fonte o il donatore di ogni immagine.

Raccoglierò il materiale disponibile durante il mese di marzo, poi, evidentemente, farò con quello che avrò a disposizione.

Ringrazio in anticipo chi vorrà aiutarmi.



[1] Una parte del centro di Filo, che definiamo Borgo Ravegnano, dipende infatti sotto l’aspetto amministrativo dal Comune di Alfonsine e dalla Provincia di Ravenna; sotto l’aspetto religioso entrambe le frazioni dipendono dalla Diocesi ravennate.

[2] Questi gli articoli: 01.03.08 - (1) Introduzione; 07.05.08 - (2) Per una migliore segnaletica e cartografia; 03.07.08 - (3) Rossetta, Case Selvatiche e Vallone; 25.08.08 - (4) Il Borgo Ravegnano; 06.10.08 - (5) Il Borgo Maggiore; 10.11.08 - (6) Il Borgo «Molino»; 01.12.08 - (7) La «Garusola»; 29.01.09 - (8) La Chiavica di legno; 09.03.09 - (9) Sant’Anna; 09.04.09 - (10) Il «Mantello» filese. Questi articoli furono seguiti dal parzialmente riepilogativo: 21.01.11 - Le strade di Filo d’Alfonsine.

Nessun commento: