lunedì 11 febbraio 2008

Autentico successo per “L’intrigh dla Ciavga d’Legn”

di Agide Vandini




Ieri sera a Glorie nel ravennate, presso il Centro Sociale di Villa Savoia, la Cumpagneia denominata «Non, zent dal Glôri», ha rappresentato, in prima assoluta, L’intrigh dla Ciavga d’Legn (Tota cólpa de’ Mazapégul), commedia in dialetto romagnolo scritta dal filese Daniele Tasselli e ricavata dal mio racconto dallo stesso titolo, pubblicato ormai una decina d’anni fa, ne’ Il cestello dei ranocchi.

Nella sala gremitissima, su invito degli organizzatori, erano presenti i due autori, i quali non hanno potuto fare a meno di cogliere, con grande soddisfazione, l’entusiasmo e l’apprezzamento del pubblico per questo testo, divertente quanto insolito, ove sono rievocate antiche credenze e superstizioni della nostra terra, in una vicenda ambientata a tutto tondo, e con personaggi di fantasia, nella campagna filese del lontano anno 1900.

Vivissimi complimenti e congratulazioni vanno espressi agli attori ed al loro «rigesta», il dinamico Paolo Grilli, un entusiasta gruppo di artisti e di amici che con gusto, passione e capacità interpretativa, hanno saputo mettere in scena un lavoro teatrale che ripercorre aspetti curiosi e quasi dimenticati del nostro folclore e che assicura, allo stesso tempo, un paio d’ore di autentico divertimento.

Per chi non è riuscito ad entrare nella sala stipata in ogni angolo e per chiunque altro abbia ancora intenzione di assistere a questo spettacolo, la rappresentazione sarà prossimamente ripetuta a S.Antonio di Ravenna la sera di sabato 15 marzo, e poi ancora a Glorie, all’aperto, nella stagione estiva.

Si spera naturalmente di poter portare presto la commedia anche a Filo, luogo in cui è ambientata la trama, o forse è meglio dire, l’intrigh…. Sarebbe il modo migliore per rinnovarvi una passione per il teatro popolare e dialettale spentasi purtroppo una decina di anni fa, dopo una lunga e felice tradizione.

Tanti complimenti allora ed un grazie di tutto cuore agli amici di Glorie, ma credo giusto esprimere qui, ancora una volta, profonda e sincera gratitudine nei confronti di Daniele Tasselli che ha saputo arricchire e rendere tanto scoppiettante il mio testo letterario, con una creatività ed una fantasia che fanno di lui un autore di grande fascino e di rara, quanto antentica, originalità.

Nelle foto: La locandina di presentazione ed una foto di gruppo a fine rappresentazione.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi rallegro per il meritato successo e mi complimento con autori, regista, attori, scenografi e suggeritori. Speriamo proprio che la prossima estate sia
rappresentata a Filo. Benny

Andrea ha detto...

Concordo sulla necessità che una data del Tour tocchi anche Filo.
Andrea